italy    united kingdom    germany
  • Torre dell'Orso

    La baia sul Mar Adriatico
  • Torre dell'Orso

    La baia sul Mar Adriatico
  • Torre dell'Orso

    La baia sul Mar Adriatico
  • Torre dell'Orso

    La baia sul Mar Adriatico
  • Torre dell'Orso

    La baia sul Mar Adriatico

Torre dell'Orso, con la sua finissima sabbia color perla, il suo mare cristallino e i due maestosi faraglioni delle “Due Sorelle”, rappresenta una tappa obbligata per chiunque desideri vivere e scoprire le straordinarie bellezze naturalistiche del Salento.

Situato nel comune di Melendugno, Torre dell'Orso, rappresenta uno dei centri turistici e balneari più importanti della costa leccese, che ogni estate richiama migliaia di turisti, incantati dallo splendore delle sue spiagge. La sua posizione, infatti, la colloca in un punto strategico che permette di intercettare le correnti del Canale d'Otranto, assicurando, quindi, un'acqua sempre limpida e pulita.

Il nome della località è legato alla presenza di un'antica torre, risalente al XVI secolo, utilizzata per proteggere dall'arrivo di possibili navi nemiche turche. L'intera baia di Torre dell'Orso si estende per circa 800 metri ed è delimitata ai suoi estremi da due alte formazioni rocciose denominate Due Sorelle, da cui il nome “spiaggia delle Due Sorelle”.

La presenza di nuove strutture, tuttavia, si combina con il rispetto del piccolo centro storico che continua ad esprimere il suo fascino suggestivo. È possibile ammirare, appena fuori dal centro abitato, gli antichi casali ottocenteschi e le tipiche strutture delle case a corte.
A soli 2 km, una delle più belle piscine naturali al mondo, la Grotta della Poesia, che attira ogni anno migliaia di turisti. Luogo di rara bellezza, la grotta si presenta con una roccia a picco sulle acque cristalline, che permette una magnifica vista sugli scavi archeologici limitrofi. Torre dell'Orso è, inoltre, poco distante sia da Lecce, che da Otranto; grazie alla sua posizione, è perfetta per coniugare la tranquillità di un soggiorno al mare con la possibilità di scoprire il patrimonio culturale, artistico e storico della splendida terra salentina.

Torre dell'Orso è il luogo ideale per trascorrere le proprie vacanze in pieno relax grazie ai tanti ristoranti dove poter gustare i piatti tipici della cultura salentina, al grande parco divertimenti all'interno della marina, adatto a tutte le età, e ai servizi che la destinazione può offrire. Sarà impossibile, infatti, non rimanere totalmente rapiti dalla bellezza del paesaggio costiero, dal mare e dalle tradizioni e leggende che rendono il soggiorno ancora più intrigante e ricco di mistero.

Riserva naturale dello Stato: LE CESINE (Visita Guidata)

La Riserva Naturale dello Stato Oasi WWF Le Cesine è visitabile tutto l'anno.

L'ingresso è regolamentato dal Decreto Ministeriale d'istituzione della Riserva; "l'accesso è consentito solo per motivi di studio e di didattica pervio accompagnamento di personale autorizzato".

Le visite guidate si svolgono ogni domenica e giorno festivo ad orari stabiliti che variano a seconda dei periodi dell'anno:

  • Dal 1° Ottobre al 30 Aprile Ore 10:30
  • Dal 1° Maggio al 30 Settembre Ore 16:30

Nei giorni feriali le visite si svolgono secondo programma stagionale consultabile su questo sito nella sezione news ed è obbligatoria prenotazione entro le 12,00 (dodici) del giorno precedente, la visita si svolge per un numero minimo di partecipanti.

La visita guidata "il segreto della Riserva" è un'esperienza all'interno dell'area per considerarne gli habitat principali (bosco, macchia mediterranea, paludi) ed apprezzarne il lavoro di conservazione frutto di 30 anni di gestione da parte del WWF.

La durata della visita guidata è di circa due ore.

E' possibile visitare la Riserva anche in bicicletta. La durata della visita è di circa 2 1/2 ore, è richiesta prenotazione con almeno due giorni di anticipo e numero minimo di partecipanti.

Tutte le attività proposte possono subire annullamenti; la fattibilità è soggetta a condizioni meteo, percorribilità dei sentieri e aspetti di salvaguardia e conservazione.

Informazioni su costi, numero minimo di partecipanti e prenotazioni al 329.8315714 (dal martedi al sabato dalle 10,00 alle 12,30) o all'email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
INFO: http://www.riservalecesine.it

Welcome to Trekking Salento

TREKKING DOMENICALE, ITINERARI NATURALISTICI, CULTURALI e SPIRITUALI

VUOI CONOSCERE A FONDO IL SALENTO?

Desideri ritrovarti in compagnia di amici, incontrare tantissime nuove persone ed insieme respirare aria pulita, socializzare e nello stesso tempo e nel massimo della semplicità, fare quel sano e naturale movimento fisico proprio di ogni creatura viva?

STS - SpeleoTrekkingSalento

Associazione escursionistico-culturale di Lecce - no profit, fondata il primo gennaio 1997 da Riccardo Rella, unitamente a Antonio Perulli e Antonio Adamo, dopo un ventennio di esplorazione del sottosuolo (1975/1995) e di attività speleologica negli ambienti carsici salentini alla ricerca delle origini.

Proprio l’esperienza speleologica e la conoscenza del Territorio spinsero il Rella a iniziare, per primo nel Salento, l’attività di trekking al fine di portare a conoscenza dei Salentini, nel modo più semplice e naturale, cioè con il movimento lento, le peculiarità paesaggistiche che caratterizzano la regione.

D’allora tutti in cammino, dunque, condividendo quel movimento salutare, privo di controindicazioni, nella sua semplice, fluida, sportività, ai fini del benessere psicofisico, della conoscenza e della socializzazione!

Con la collaborazione della prof.ssa Rita De Matteis, iscrittasi nel 1998, l’Associazione ha assunto un taglio più prettamente culturale, con notizie e approfondimenti circa la storia delle testimonianze, intorno alle quali risultano attualmente costruiti circa 150 circuiti trekking.

Frutto della ricerca e dall’esperienza escursionistica è la ricostruzione del “Cammino per Leuca”, la via storica percorsa dai pellegrini diretti inTerrasanta, o proprio alla perdonanza alla Madonna Maris Stellae, il cui Santuario, che si eleva su punta Meliso, estremo promontorio meridionale d’Italia, in uno spettacolare contesto paesaggistico, si ritiene voluto dallo stesso S. Pietro nel 43 d.C., sulle rovine di un precedente tempio dedicato a Minerva.

SpeleoTrekkingSalento organizza ogni anno due eventi:

“Il Cammino per Leuca” (che verrà riproposto nel 2016 per la tredicesima edizione) è un percorso di 140 chilometri a piedi, in sei giorni, da Brindisi a S. Maria de Finibus Terrae, convergenza naturale e spirituale delle Vie Francigene Europee, su sentieri olivetati, in alcuni tratti panoramici, con momenti di sosta e di preghiera nelle suggestive cappelle di campagna, interamente affrescate, dedicate alla Madonna; l’ultima tappa di questo emozionante “iter fidei” sarà effettuata la prima domenica di maggio in coincidenza con la “Giornata nazionale della Rete dei Cammini”;

“La Transalentina del Sole”, 50 km a piedi, in un solo giorno dal mattino al tramonto, seguendo il cammino del Sole, da Otranto, la città più ad est d’Italia, a Gallipoli, una volta privilegiato porto d’imbarco dell’olio per tutto il Nord Europa. Tale percorso è definito “Ponte della fratellanza”, in quanto unisce in un abbraccio due città portuali, un tempo unite nella lotta contro gli invasori.

L’orgoglio dell’Associazione e del Rella, in particolare, che n’è il presidente, é di avere contribuito con il passa parola di migliaia di iscritti, che in questi vent’anni hanno preso parte all’attività escursionistica, a fare conoscere gli anfratti più remoti di questa magica Terra Salento, all’epoca quasi letteralmente sconosciuta, con risvolti positivi sul turismo e sulla valorizzazione delle nostre preziosità artistiche.

Riccardo Rella e Rita De Matteis, in collaborazione con l'Associazione, hanno nel 2015 pubblicato il libro- guida " Il Trekking nel Salento", edito dalla Casa Editrice Botanica Ornamentale di Maglie (www.mauriziocezzi.it - cell. 337/937841) contenenente ventuno percorsi escursionistici, strutturati ad anello, corredati di note tecniche, di immagini delle tracce satellitari con relativi punti d'interesse, di descrizioni dettagliate, delle spiegazioni culturali e di un ricco apparato fotografico redatto dal prof Ezio Sarcinella, benemerito socio di SpeleoTrekkingSalento, autore altresì del testo "La Via dei Pellegrini", un prezioso documento delle prime tre edizioni del " Cammino per Leuca" stampato da Editrice Salentina. (Per contatti:Ezio Sarcinella cell. 328/6655489). Nel testo sono presenti una documentazione fotografica prodotta dall'Autore e delle preziose grafiche, riproduzioni di tavole originalidella prof.ssa Marisa Grande.

STS - SpeleoTrekkingSalento

Con SpeleoTrekkingSalento itinerari fuori provincia, torrentismo, speleologia, serate culturali, interventi nelle scuole, rispetto per ogni cosa e tantissimo buonumore. Abbiamo iniziato il Trekking nel Salento per trascorrere le domeniche felicemente insieme, in completo relax, ruralità, profumo di macchia, armonia e semplicità.
STS - SpeleoTrekkingSalento
Una palestra aperta nella magica ammirazione e bellezza del territorio, nel rispetto totale del creato; tutto quello che ti ci vuole per dimenticare, per un po', i problemi quotidiani, per convivere bene con te stesso e con gli altri.

Tutte le info su: https://www.trekkingsalento.com

Pineta di Torre dell’Orso

Luogo interessante tra i nostri siti naturalistici è il cosiddetto SIC di Torre dell’Orso, oggetto di progetti di valorizzazione e gestione da parte dell’Associazione di promozione sociale Ve.Ro.Blu Alba Mediterranea; bonificato negli anni ’40, e di recente piantumazione separa la prima parte abitata dalla splendida baia e dal suo mare.siti naturalistici

Nei 60 ettari del SIC si individuano, infatti, una importante pineta costiera artificiale a pino di Aleppo (Pinus halepensis) e sottobosco a macchia mediterranea, un cordone dunale con vegetazione eliofila ed alofila in cui dominano i ginepri; parte della costa, inoltre, è rocciosa, con una interessante vegetazione pioniera di falesia dell’endemica Plantaggine di Groves (Plantago grovesii) e formazioni di macchia.
Sulla costa rocciosa si aprono infine alcune grotte costiere che, unitamente agli scogli frontalieri noti come “due sorelle”, ospitano particolare avifauna. Luogo di estremo relax, crea l’ombra giusta per il riparo dal sole.

Il sito è completato dal corso del piccolo fiume dulcicolo “Brunese”, in parte cementificato, che sfocia in mare attraversando la pineta e che, prescindendo da limitate zone più interne a bassa macchia o gariga, ospita fauna e flora di zone umide.Il Sito ha notevole valenza paesaggistica; elemento di grande interesse, nel biotopo, è la contemporanea presenza di differenti habitat che consentono la vita, il passaggio e/o la riproduzione, a diversificate entità vegetali ed animali.

fonte "www.melendugnotoyou.it"

Scopri i Camping a Torre dell’Orso

Vacanza in campeggio a Torre dell’Orso

Inserisci i tuo dati per ricevere un’offerta personalizzata.
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
*Campo obbligatorio
*Campo obbligatorio
*Campo obbligatorio








campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Invalid Input
*Campo obbligatorio
*Campo obbligatorio
Quanti anni hanno i bambini con cui viaggi?
*Campo obbligatorio
*Campo obbligatorio
*Campo obbligatorio
*Campo obbligatorio
*Campo obbligatorio
*Campo obbligatorio
*Campo obbligatorio
*Campo obbligatorio
*Campo obbligatorio
*Campo obbligatorio
Invalid Input
*Campo obbligatorio
* Campo obbligatorio

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato su news e promozioni di Salento Camping